Chi siamo > Storia

Oltre 60 anni di esperienza, gli inizi pionieristici, le intuizioni strategiche, il progressivo sviluppo e il raggiungimento della posizione di leader nel settore

1957 – Costituzione della Società

La F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici S.p.A. è un’azienda privata detenuta e gestita dalla famiglia Ferrari.

Nel 1957 Giovanni Ferrari, con i figli Antonio, Gianfranco e Ottavio, decidono di separarsi da una società farmaceutica dove erano attivi da anni. Forte di questa esperienza accumulata, decidono di dar vita a un’azienda specializzata nella produzione chimica di principi attivi per l’industria farmaceutica. E’ doveroso ricordare che assieme alla famiglia Ferrari vi sono delle persone chiave che contribuiscono alla nascita e allo sviluppo della F.I.S.: il Dr. Colbertaldo, il Dr. Perlotto e il Sig. Caltran.
Nello stesso anno iniziano i lavori per la costruzione del stabilimento ad Alte di Montecchio Maggiore, una località alle porte di Vicenza. Da questo gruppo di pionieri nasce così la F.I.S. e la sua avventura.

1958 – Inizio della produzione

In Aprile viene inaugurato lo Stabilimento e in Settembre i primi laboratori e gli impianti di produzione.  Il primo prodotto di F.I.S. è il Cloramfenicolo, ma per produrlo F.I.S. deve superare le prime difficoltà. L’intermedio chiave di questo prodotto viene reso improvvisamente non disponibile per un’azione ostile della concorrenza. Unica soluzione, produrlo in casa.
In breve tempo inizia anche la produzione della Nitrofurantoina, prodotto che vive ancora oggi e per il quale F.I.S. è leader nel mercato.

Crescita e consolidamento delle conoscenze – gli anni Sessanta

Tra i fattori favorevoli alla crescita dell’azienda va certamente citata la legislazione italiana che non prevedendo  la brevettabilità del farmaco consente di sviluppare una vasta gamma di principi attivi. La F.I.S. diventa così leader nella famiglia dei Benzodiazepinici, dei Furanici e altri prodotti tra cui la Furosemide.

1962 –  Inizio produzione Benzodiazepine

1964 –  Prima ispezione FDA. La Nitrofurantoina è il primo prodotto di F.I.S. a ottenere il DMF (Drug Master File) ed essere così registrato presso l’FDA (Food and Drug Administration) negli Stati Uniti. Primo Cliente, l’esercito degli Stati Uniti.

1965 –  Inizio produzione Furosemide

Crescita del listino Generico – gli anni Settanta

Continua crescita della gamma dei Generici fino al Marzo 1978. Fine anni ’70 si sviluppano le Custom Sinthesis.

1976 – Il listino del mercato USA si allarga anche alla Furosemide.
Costruzione forno inceneritore per Liquidi (3000 kg/h). Costruzione delle colonne lavaggio fumi.

1977 – Produzione Trimetoprim. F.I.S. si rende indipendente producendo Trimetossibenzaldeide partendo da una pianta Peruviana di nome Tara. F.I.S. diviene leader del mercato generico di questo prodotto.

1978 – Nel Marzo del ’78 l’Italia sancisce la brevettabilità del farmaco attuando una legge che garantisce per 20 anni il brevetto dalla data di rilascio. Tale situazione cambia radicalmente le strategie della F.I.S. Nasce così l’esigenza di seguire un nuovo mercato, le Custom Synthesis.

1979 – Implementazione del forno inceneritore con caldaia a recupero di calore ed elettrofiltro per abbattimento polveri.

L’inizio delle Custom – gli anni Ottanta

I continui sforzi per crescere nel settore delle Custom incominciano a dare i primi risultati. Partendo da multinazionali Europee nel corso degli anni l’attività si allarga a Giappone e Stati Uniti.

1980 – L’esportazione diretta. Grazie alla partnership con il distributore SST, F.I.S. inizia a gestire direttamente l’esportazione dei propri prodotti sul mercato statunitense.

1985 – Inizio di un’era. Il presidente di F.I.S. Gianfranco Ferrari accetta la sfida dello sviluppo di una sintesi molto impegnativa. I brillanti risultati raggiunti creano i presupposti di una collaborazione duratura sancita da un contratto di ricerca e produzione con una prestigiosa multinazionale  Europea. Nello stesso anno, realizzazione impianto biologico per trattamento acque di processo.

1988 – Forno inceneritore per i rifiuti solidi

Sviluppo collaborazioni con multinazionali – gli anni Novanta

Gli anni novanta sono caratterizzati da un aumento del business sia in termini di prodotti che di interlocutori nell’ambito delle Custom Sinthesis.

1990 – Diventa operativo un secondo stabilimento (STS – Società Termolese Sintetici), specializzato nello sviluppo e nella produzione di intermedi avanzati.

1990/1995 – Nuove collaborazioni con multinazionali Europee

1996 – Impianto di combustione degli sfiati gassosi di processo.

1997 – Riduzione dell’impatto ambientale. Nei siti di Montecchio e Termoli vengono installate delle torri evaporative provviste di un circuito di riutilizzo dell’acqua refrigerata per ridurre il prelievo delle acque di falda.

1999 – Rapporti di esclusività con aziende leader giapponesi.

Dal 2000 ad oggi

2001 – Nuovi investimenti e nuova sede operativa. Nonostante la crisi dell’outsourcing che determina un’involuzione dell’intero settore e la chiusura di molte società, F.I.S. continua a investire, aprendo un nuovo ufficio nel New Jersey per avere un maggiore contatto con le multinazionali statunitensi. Nello stesso anno consegue la certificazione del Sistema di Gestione Ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14.001 per gli stabilimenti di Montecchio e di Termoli.

2001 – STS viene fusa in F.I.S.

2003 – Sviluppo dei rapporti con le multinazionali americane iniziati anni negli anni novanta.

2007 – I 50 anni di F.I.S. Superato un momento di crisi, F.I.S. festeggia il mezzo secolo di vita con una nuova fase di crescita e con un deciso ampliamento del settore Custom nell’area Statunitense, Giapponese ed Europea.

2009 – Sempre più attenzione all’ambiente. Lo stabilimento di Montecchio ottiene la Certificazione del Sistema di Sicurezza e Salute, secondo la norma BS OHSAS 18.001. Lo stesso anno vengono avviati l’iter per il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e l’iter di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) relativo al progetto di revamping del forno inceneritore per lo stabilimento di Montecchio. Nello stesso anno lo stabilimento di Termoli, in seguito all’autorizzazione dell’ AIFA, diventa officina farmaceutica. Da adesso in poi si potranno produrre non solo intermedi ma anche principi attivi.

2012 – Lo stabilimento di Termoli riceve la FDA Approval.

2013 – Inizio costruzione di un nuovo impianto produttivo a Termoli.

2016 – Inizio lavori di realizzazione del reparto I: F.I.S. investe sui nuovi settori High Potent, Fluid bed drying, Spray drying e Sterile.

2017 – Iniziano i lavori della costruzione della nuova palazzina che ospiterà gli uffici e i laboratori del Controllo Qualità. Nuovi investimenti. Acquisizione, dalla farmaceutica Zambon, di una nuova sede produttiva a Lonigo (Veneto). Con questa acquisizione il numero dei collaboratori di F.I.S. arriva a 1700, un incremento del 170% dal 2009. Nello stesso anno F.I.S. festeggia i suoi 60 anni di attività.